Operiamo in tutta Italia
    Marcatura CE Marcatura CE Porte e Finestre

    Marcatura CE Porte e Finestre

    Perché devono essere marcate CE?

    Le finestre e le porte pedonali esterne si caratterizzano di fatto come prodotti da costruzione in quanto, non solo sono destinati ad essere incorporati in maniera permanente in opere da costruzione, ma soprattutto perché influiscono in maniera rilevante sulla prestazione delle stesse in termini di efficienza energetica.

    Come tutti i prodotti da costruzione devono pertanto essere dichiarati conformi dal relativo fabbricante, il quale potrà regolarmente commercializzarli apponendovi la Marcatura CE.

    Le prestazioni delle porte e delle finestre

    L’iter di Marcatura CE per le porte e le finestre prevede la determinazione di specifiche caratteristiche prestazionali, tra le quali:

    ✔ Tenuta all’acqua

    ✔ Resistenza al vento

    ✔ Permeabilità all’aria

    ✔ Trasmittanza termica

    ✔ Prestazione acustica

    A stabilire i livelli minimi di tali prestazioni nel caso specifico dei prodotti in oggetto è la norma armonizzata UNI EN 14351-1: 2016, che ne regolamenta anche le rispettive modalità di prova o di calcolo per la loro determinazione, nonché le modalità per la marcatura del prodotto finale e le informazioni che necessariamente devono essere specificate dal fabbricante nella Dichiarazione di Prestazione (DoP).

    Il sistema di attestazione

    Tutte le attività che il fabbricante di porte e finestre deve affrontare per la relativa Marcatura CE sono eseguite secondo un sistema di attestazione della conformità stabilito dalla norma armonizzata di riferimento, UNI EN 14351-1: 2016.

    Questa norma prevede per la fattispecie dei prodotti in oggetto di attuare il Sistema 3, secondo il quale il fabbricante effettua il controllo della produzione in fabbrica mentre un laboratorio di prova notificato provvede alla determinazione del prodotto-tipo in base a prove iniziali di tipo, cosiddette “ITT”.

    Fortunatamente, il Regolamento Prodotti da Costruzione prevede la possibilità di intraprendere procedure semplificate, che nel caso delle finestre consentono al fabbricante di avvalersi di risultati delle prove effettuate dal fornitore dei profili impiegati per la realizzazione del prodotto finito, evitando la necessità quindi di coinvolgere un laboratorio di prova notificato per l’esecuzione delle prove iniziali di tipo necessarie alla determinazione delle caratteristiche prestazionali dei prodotti.

    Tale procedura è tra l’altro prevista e regolamentata dalla norma armonizzata UNI EN 14351-1:2016 e conosciuta come Procedura del Cascading, grazie alla quale il fabbricante potrà apporre la marcatura CE sui prodotti da lui realizzati soltanto provvedendo autonomamente al controllo della produzione in fabbrica.

    Il ruolo delle finestre e degli infissi negli interventi di efficientamento energetico

    Gli infissi in generale svolgono sicuramente un ruolo rilevante nell’ambito del consumo energetico degli edifici, quindi senz’altro importante è il contributo che possono apportare con le loro caratteristiche prestazionali nel raggiungimento dell’obiettivo di efficientamento energetico degli edifici stessi.

    L’attualità e la rilevanza di tali aspetti è evidentemente affermata dalle misure fiscali definite dalla Decreto-legge n. 34/2020, meglio conosciuto come “Decreto Rilancio”, grazie alle quali tutti noi, anche semplicemente come persone fisiche, possiamo accedere ad incentivi consistenti in detrazioni applicate nella misura fino al 110 %, cosiddetto Superbonus o Ecobonus, per le spese sostenute nella realizzazione di interventi di efficientamento energetico.

    L’acquisto e la posa in opera di finestre comprensive di infissi rientrano infatti tra gli interventi cosiddetti trainanti che permettono di accedere all’Ecobonus, come specificato dal Decreto 6 agosto 2020 che stabilisce appunto i “Requisiti tecnici per l’accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici – cd. Ecobonus”.

    I servizi dedicati per la Marcatura CE di porte e finestre

    Diversi sono i servizi relativi alla marcatura CE di porte e finestre che il nostro Team mette a disposizione.

    I nostri tecnici specializzati possono essere sicuramente di supporto ai fabbricanti che intendono realizzare e commercializzare finestre e porte in alluminio, pvc e in legno sin dalla produzione dei profili fino all’assemblaggio finale del prodotto, quindi dalla scelta dei campioni da testare fino alla dichiarazione finale delle prestazioni.

    Anche nel caso dei fabbricanti che di avvalgono della procedura semplificata del Cascading, tante rimangono le attività da svolgere per commercializzare correttamente i prodotti.

    I nostri consulenti potranno quindi essere d’aiuto per l’implementazione del sistema di controllo della produzione in fabbrica, per la determinazione delle famiglie di finestre secondo il criterio di “progettazione simile” e per le quali sarà possibile avvalersi dei risultati messi a disposizione dal fornitore dei profili.

    Altro aspetto fondamentale è quello di predisporre correttamente la Dichiarazione di Prestazione (DoP) che, soprattutto quando le finestre sono destinate ad essere posate in opera in edifici nell’ambito di interventi di efficientamento energetico, sarà senz’altro l’unico documento con il quale direttore dei lavori potrà accertare la conformità e l’adeguatezza del prodotto.

    Scopri il nostro servizio dedicato per la Marcatura CE di Porte e Finestre

    Contattaci ed entra in contatto diretto con uno dei nostri consulenti tecnici specializzati per definire quali siano effettivamente le attività da affrontare nel tuo caso, e quindi avvalerti di una consulenza adatta alle tue esigenze.

    Operiamo in tutta Italia MILANO – TORINO – VICENZA – BOLOGNA – GENOVA –FIRENZE – ROMA.

    Ci puoi raggiungere facilmente anche dalle provincie di Perugia, Terni, Latina, Roma, Frosinone, Rieti, L’Aquila, Siena, Firenze, Arezzo, Grosseto. La nostra sede è a Viterbo.

    Contattaci per Informazioni:

      * = Dati obbligatori.