Cosa sono i dispositivi medici?

Spesso ci capita di vedere dei prodotti che presentano etichette o loghi come i seguenti ma cosa significa?

marchio ce dispositivi medici

Il motivo è che il fabbricante del prodotto lo ha identificato quale dispositivo medico indicando una finalità diagnostica o terapeutica.

La vera definizione di dispositivo medico va però ricercata nella legislazione vigente che è il Regolamento Dispositivi Medici MDR 2017/745 che ha abrogato di fatto la precedente Direttiva MDD 93/42/CEE attuata con il D.Lgs. 46/1997.

L’attuale legislazione definisce pertanto i Dispositivi Medici:

  • uno strumento
  • un apparecchio o apparecchiatura
  • software
  • un impianto
  • un reagente o sostanza
  • altro prodotto

destinato dal fabbricante a essere impiegato sull’uomo, da solo o in combinazione, per una o più delle seguenti destinazioni d’uso mediche specifiche:

  • diagnosi, prevenzione, monitoraggio, previsione, prognosi, trattamento o attenuazione di malattie
  • diagnosi, monitoraggio, trattamento, attenuazione o compensazione di una lesione o di una disabilità
  • studio, sostituzione o modifica dell’anatomia oppure di un processo o stato fisiologico o patologico
  • fornire informazioni attraverso l’esame in vitro di campioni provenienti dal corpo umano, inclusi sangue e tessuti donati,

Sono esclusi da tale definizione i medicinali, i prodotti cosmetici, prodotti che contengono materiali biologici vitali, alimenti e i dispositivi medici in vitro che sono regolamentati

Classi di Dispositivi Medici

Esistono varie classi di Dispositivi Medici in base alle caratteristiche, alla durata e alla destinazione d’uso definita dal fabbricante: la Classe I, IIa, IIb e III e per ognuna di esse è prevista una specifica procedura ai fini della loro Marcatura CE.

    1. Classe I: dispositivi medici non invasivi o invasivi ad uso temporaneo e a basso rischio quali bende, sedie a rotelle, mascherine chirurgiche, montature per occhiali, stampelle, ecc…
    2. Classe IIa: dispositivi medici attivi, elettromedicali e invasivi a breve termine e a medio basso rischio quali pinze, aghi da sutura, disinfettanti per strumenti chirurgici, pulsossimetro, termometro digitale, apparecchi elettromedicali, software o app stand alone usati per prendere decisioni ai fini diagnostici o terapeutici, ecc….
    3. Classe IIb: dispositivi medici attivi, elettromedicali e invasivi a lungo termine e a medio alto rischio quali laser chirurgici, incubatrici, apparecchi per trattamenti oncologici, strumenti per dialisi, elettrocardiografi, apparecchi elettromedicali che emettono radiazioni, software o app stand alone volti a monitorare parametri fisiologici vitali, telemedicina, ecc….
    4. Classe III: dispositivi medici invasivi con il sistema nervoso o cardiocircolatorio e a alto rischio quali defibrillatori, cateteri con eparina, cementi ossei, impiantabili, elettromedicali che agiscono sulle funzioni vitali, software o app stand alone che può impattare sulla vita dell’utilizzatore, ecc….

In merito ai software è possibile approfondire attraverso questo articolo: https://marcatura-ce.com/2364-2/

Procedura di Marcatura CE a carico del Fabbricante

Dovranno essere osservate tutte le norme tecniche applicabili a ciascun Dispositivo Medico con riferimento ai requisiti generali (IEC 60601), analisi dei rischi (ISO 14971), usabilità (IEC 62366), software “stand-alone” o “embedded” (IEC 62304), valutazione clinica (guide Meddev 2.4/1 – 2.1/6 – 2.7/1 – 2.12/1), ecc…

Dopo aver correttamente qualificato e classificato il Dispositivo Medico, il Fabbricante potrà determinare il corretto processo di Marcatura CE in base alla classe dello stesso:

Dispositivi Medici di classe I

Il Fabbricante potrà apporre la Marcatura CE sul prodotto e immetterlo in commercio dopo aver redatto una Dichiarazione di Conformità.

Con tale documento il Fabbricante garantisce e dichiara che il proprio prodotto soddisfa le disposizioni normative applicabili.

Il Fabbricante deve comunque disporre tutta la documentazione tecnica: analisi dei rischi, fascicolo tecnico, ecc. atta a dimostrare la sicurezza del dispositivo prodotto.

La dichiarazione di conformità CE è la procedura più semplice di Marcatura CE: si tratta di una semplice dichiarazione di assunzione di responsabilità, senza l’intervento di un Organismo Notificato alla quale dovrà seguire la registrazione presso il Ministero della Salute o sulla banca dati EUDAMED.

Dispositivi di Classe IIa, IIb e III

Per questi Dispositivi Medici è previsto l’intervento di un Organismo Notificato che rilascerà un Certificato CE di Verifica UE del prodotto.

Il Fabbricante chiederà all’Organismo Notificato l’approvazione della documentazione tecnica: analisi dei rischi, fascicolo tecnico, ecc. atta a dimostrare la sicurezza del dispositivo prodotto e dovrà garantire l’applicazione di un sistema di garanzia della qualità della produzione o del prodotto (ISO 13485).

A seguito potrà essere emessa la Dichiarazione di Conformità e dovrà eseguire la registrazione presso il Ministero della Salute o sulla banca dati EUDAMED.

In ogni caso il Fabbricante dovrà stabilire un sistema di monitoraggio post vendita mettendo in atto un sistema di vigilanza e di monitoraggio degli incidenti sui Dispositivi Medici immessi sul mercato.

Obblighi dei mandatari, importatori e distributori dei Dispositivi Medici

Nell’ambito della catena di distribuzione dei Dispositivi Medici figurano anche altre figure o operatori economici in capo ai quali spetta di garantire che il Dispositivo Medico sia conforme ai requisiti della normativa prima della sua immissione in commercio.

Mandatario

Il mandatario è la persona fisica o giuridica stabilita nell’Unione Europea, che ha ricevuto e accettato da un Fabbricante, avente sede fuori dall’UE, un mandato scritto che lo autorizza ad agire per conto del Fabbricante in relazione a determinate attività con riferimento agli obblighi del medesimo a norma dei regolamenti.

Gli obblighi del Mandatario comprendono la verifica che siano state elaborate la Dichiarazione di Conformità e la documentazione tecnica e che il Fabbricante abbia espletato un’adeguata procedura di valutazione della conformità.

Importatori e Distributori

L’Importatore è la persona fisica o giuridica stabilita nell’Unione Europea che immette sul mercato dell’UE un Dispositivo Medico originario di un paese extra UE.

Il Distributore è la persona fisica o giuridica nella catena di fornitura, diversa dal Fabbricante o dall’Importatore, che mette a disposizione sul mercato un Dispositivo Medico.

I Distributori e gli Importatori cooperano con i Fabbricanti o i Mandatari allo scopo di ottenere un adeguato livello di tracciabilità dei Dispositivi Medici.

Scopri il nostro servizio dedicato per la Marcatura CE dei Dispositivi Medici

Il nostro Team specializzato supporta Fabbricanti, Mandatari, Importatori e Distributori per l’intero procedimento volto ad ottenere la Marcatura CE del Dispositivo Medico e fornisce la consulenza per la redazione del fascicolo tecnico, usabilità valutazione dei rischi, valutazione clinica.

Operiamo in tutta Italia MILANO – TORINO – VICENZA – BOLOGNA – GENOVA –FIRENZE – ROMA.

Ci puoi raggiungere facilmente anche dalle provincie di Perugia, Terni, Latina, Roma, Frosinone, Rieti, L’Aquila, Siena, Firenze, Arezzo, Grosseto. La nostra sede è a Viterbo.

Contattaci per Informazioni:

*

12 + 10 =